Danza contemporanea e laboratorio coreografico

Danza contemporanea tutti i livelli.

Il corso ROSSO si rivolge a ragazzi di età compresa tra gli 12 e i 16 anni.

Il corso NERO si rivolge a ragazzi e adulti dai 17 anni in su.

La danza contemporanea è un linguaggio del corpo che, partendo da una base tecnica e strutturata, approda ad una libertà consapevole del movimento.

Lo studio della danza moderna nel nostro centro unisce, con sapienza, la tecnica e lo sviluppo della capacità espressiva e musicale di ogni allievo.

La lezione comprende una prima parte di riscaldamento muscolare in release, svolta soprattutto al suolo; poi si eseguono esercizi di tonificazione dei maggiori gruppi muscolari, di tecnica modern e di stretching.

La parte finale della lezione è dedicata allo studio di elementi tecnici in diagonale o al centro e alla costruzione di una sequenza coreografica, che consente all'allievo di esercitare in dinamica, tutto il suo talento tecnico ed espressivo.
La danza educa all’emotività e aiuta nella costruzione di un corpo forte, sensibile, disponibile allo scambio e pronto al cambiamento.

Laboratorio coreografico dagli 11 anni di età.

La lezione di laboratorio coreografico è rivolta alla ricerca del movimento personale e ad una conoscenza profonda di ogni parte del corpo, ed è aperta ad allievi che studiano anche altri stili di danza.

Propone uno studio pratico, teorico e pedagogico, alimentandoli a vicenda.

E’ strutturata da una prima parte di riscaldamento, che inizia dal lavoro sulla respirazione e prosegue con la disarticolazione ed isolazione delle varie parti del corpo, tramite un’improvvisazione guidata. 

Ci si concentra, poi, sullo spazio, sui diversi livelli e sulle diverse consistenze e ampiezze, sempre tramite improvvisazioni guidate.
Grande importanza viene data al lavoro di contact e di gruppo.
Il contact è una tecnica che si fonda sull’ascolto, sulla fiducia reciproca e sulla fluidità. 

Il vantaggio di questo lavoro consiste nel potenziamento della capacità di relazione e percezione.

L'interazione fra gli allievi diventerà sempre più fluida, con un approccio fisico e mentale di disponibilità verso sé e verso l'altro.
Viene dato spazio, in questa fase, alla costruzione del corpo del danzatore e alla sperimentazione delle dinamiche di tenuta e rilascio muscolare.

Avere percezione del proprio corpo, capirne in profondità il funzionamento biomeccanico, lo sviluppo della creatività nell’immediatezza dell’improvvisazione, la ricerca di un disegno nello spazio, fanno in modo che l’allievo possa utilizzare al meglio le sue doti tecniche ed espressive in qualsiasi disciplina.

 

Docente: Elisa Guerrini